Che differenza c’è tra una fotocamera compatta e una reflex?

E' preferibile scegliere una fotocamera compatta o una reflex?

Al giorno d’oggi la fotografia nasce principalmente come hobby. Quando si pensa a cosa si vuol fare da grandi, non si pensa molto spesso alla fotografia come possibile fonte di sostentamento. D’altronde oggi l’hobby della fotografia, un tempo molto più dispendioso, è alla portata di tutti. Infatti il costo di una reflex non è eccessivo ed è accessibili a molti, però ancora oggi può essere dispendioso se si pretende un’attrezzatura molto seria e se si desidera avere un obiettivo per tutto. Quello che nelle piccole fotocamere compatte si trova nei pulsanti, con le reflex si deve cercare e si deve creare con l’ausilio degli obiettivi.

La reflex non ha una “funzione portrait” o una “modalità paesaggio”, però puoi scegliere verosimilmente di adottare un obiettivo da 35mm per realizzare un ritratto o un bel grandangolare per fotografare un paesaggio ed assicurarti di catturare tutto quello che il tuo occhio vede realmente. Allora cosa cambia? Sembra quasi che la compatta semplifichi tutto ed invece quello che cambia è la qualità della foto, ovviamente. La qualità delle foto scattate da una fotocamera compatta non sarà mai come quella scattata da una reflex. Inoltre, quasi tutti i fotografi scelgono di fotografare in RAW e non in JPG, cioè un formato non compresso, molto utile se si vuole aggiustare qualche parametro in postprocessing, per non far perdere qualità alla foto.

Spazio alla fotografia d’interni

Esistono diversi tipi di fotografia: la foto documentaria, le foto di moda, i ritratti, i paesaggi, la fotografia d’interni e molte altre. Proprio la fotografia d’interni sta avendo negli ultimi decenni un exploit, forse anche merito di arredamenti un po’ più ricercarti che immancabilmente ispirano un fotografo. Anche se il fotografo d’interni non ha vita facile, poiché spesso è lui stesso a creare la scena, che non ha bisogno di essere piena zeppa di oggetti, di mobili, di tessuti tende e cuscini, ma può anche essere molto minimal. Questo il fotografo d’interni lo sa bene, anche se spesso può lasciarsi andare, può lasciarsi trasportare dalla troppa ispirazione, ma d’altronde un fotografo si muove anche e soprattutto secondo il proprio gusto personale.

I consigli di un professionista

I fotografi professionisti spesso mettono a disposizione dei giovani amatori le proprie esperienze e dispensano alcuni consigli utili per la buona riuscita di una foto. Per esempio Giovanni Lattanzi, fotografo d’interni, ha dedicato una sezione molto ampia di trucchi e consigli che potrebbero essere molto utili a chi vuole provare ad avvicinarsi alla fotografia. Sul sito giovannilattanzi.it potrete trovare tutto quello che fa al caso vostro, anche perché a consigliarvi è proprio un fotografo professionista esperto in diversi campi, che vanno dalle foto d’arte d’epoca alle foto di musei e beni monumentali, dalle foto con soggetti relativi a scienza e tecnologia al settore dell’architettura o della nautica. Per cui, non preoccupatevi, tutti i soggetti che vorrete fotografare saranno già stati fotografati da Giovanni Lattanzi, che saprà sicuramente consigliarvi al meglio.

Be the first to comment on "Che differenza c’è tra una fotocamera compatta e una reflex?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*