Come aprire un negozio di animali on line

Come aprire un negozio di animali on line

Gli appassionati di animali domestici sono moltissimi e sempre più decidono di trasformare questa loro passione, in una vera e propria professione. Negli ultimi anni, sono in aumento il numero di persone in tutto il mondo che possiede in casa almeno un animale domestico, proprio per questo motivo, aprire un negozio online per la vendita di animali, potrebbe essere un’ottima opportunità remunerativa, soprattutto in tempi di crisi come quelli moderni. Il mercato fiorente e le nuove tecnologie, permettono a tutti gli appassionati di questo settore, di percorrere vie alternative rispetto a quelle più tradizionali: una su tutte è proprio quella dell’apertura di un negozio per la vendita online di animali domestici. Tecnicamente si chiama e-commerce e non ha una grande con gli altri e-business. L’unica è il tipo di prodotto che si vende. Un negozio online, altro non è che una vetrina virtuale, dove esporre e vendere la propria merce, in questo caso animali domestici.

Perché aprire un negozio online

In Inghilterra il successo degli e-commerce è sbocciato già da molti anni, ma anche in Italia si sono fatti notevoli passi in avanti ultimamente. Il numero di vendite che si registrano online in tutto il mondo, ogni anno, sono in aumento e non sembrano arrestarsi di fronte a niente, nemmeno la tanto rinomata crisi mondiale. Nonostante lo scetticismo che pervade le persone del belpaese, negli ultimi anni, anche i consumatori italiani si sono dati un bel po’ da fare online, acquistando merce di ogni tipo. Il vantaggio di acquistare online è che questi negozi non chiudono mai. Ma ce ne sono anche molti altri, soprattutto in termini economici per chi si accinge ad aprire questo tipo di attività. Innanzitutto, chi apre un negozio online, non deve affrontare i costi iniziali che sono previsti per l’apertura di un negozio tradizionale. Nel caso di uno shop per la vendita di animali domestici tradizionale, si deve considerare un investimento iniziale di almeno 50 mila euro. Questi negozi, infatti, prevedono spese iniziali che nel caso degli shop online, semplicemente non esistono. Affitto o acquisto del locale, arredamento, pagamento dei dipendenti, spese burocratiche e chi più ne ha più ne metta. Tutte voci che online sono pari a zero. Chi vuole aprire un negozio online, spende circa 200 euro, un bel risparmio!

Non ci sono regole da rispettare?

Certo che ci sono. Innanzitutto, non si può completamente ignorare la burocrazia. È sempre necessario possedere, ad esempio, una Partita IVA per giustificare le proprie entrate e ad essa viene sempre associata l’iscrizione alla Camera di Commercio. Infine, è necessario presentare il certificato di S.C.I.A. presso il proprio Comune di residenza, che serve per segnalare l’inizio dell’attività all’ente. In entrambi i casi, quindi, i costi più elevati sono quelli iniziali, ma nel secondo caso, quello del negozio online, sono così inferiori, che si potrebbero quasi dire nulli. Inoltre, anche le spese di gestione sono molto basse rispetto ad un negozio tradizionale. A fronte di ciò, sono sempre più le persone che decidono di aprirsi più attività online e di farle gestire a terzi, occupandosi solo della parte pratica.

Be the first to comment on "Come aprire un negozio di animali on line"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*