Come ottenere il rimborso per overbooking

Come ottenere un rimborso per overbooking

Al giorno d’oggi anche le compagnie aeree risentono della crisi economica, e quindi tendono a non rispettare o quantomeno a respingere le normative vigenti sui rimborsi a tutela dei passeggeri. Tuttavia quando le compagnie aeree non riescono a far salire a bordo soggetti che hanno una prenotazione perché sono overbooked, esiste la possibilità di aver diritto alla compensazione, ma ovviamente non sono loro a dirvelo, bensì aspettano una vostra richiesta specifica.

Il diritto di raggiungere la vostra destinazione è sacrosanto e se manca il posto sul volo per overbooking, allora la compagnia aerea è obbligata a trovarvi un’alternativa velocemente e senza alcun costo aggiuntivo. Essa, infatti, deve assicurarvi il volo in meno di 28 ore, a prescindere dalla classe, e deve ospitarvi in attesa della nuova disponibilità. Sapere come agire in questi casi è dunque fondamentale, ma per ottimizzare il risultato è meglio evitare il fai da te ed affidarsi a dei siti molto professionali in grado di gestire successivamente l’istanza di rimborso se i patti non vengono rispettati.

Gli altri diritti del passeggero

Il diritto di recuperare il denaro anche se viene negato l’imbarco, è una delle condizioni sottoscritte dalle compagnie aeree. Indipendentemente dal fatto che vi abbia aiutato a raggiungere la destinazione; infatti, se arrivate due ore dopo il previsto, allora avrete diritto al 200% del costo del viaggio di sola andata. Se invece arrivate quattro o più ore dopo l’orario di arrivo iniziale, il rimorso può essere anche del 400%.

Flycare ad esempio è uno dei siti preposti che va per la maggiore e che assicura al cliente con certosina puntualità ed accurate perizie, rimborsi in merito alla questione. Si tratta, infatti, di una nuova e innovativa start-up orgogliosamente italiana. Ciò significa che un hotel deve essere del tutto gratuito se ad esempio avete bisogno di aspettare una notte prima di imbarcarvi, e anche i buoni pasto sono dovuti da parte della compagnia aerea responsabile del disservizio. Inoltre devono rimborsare tutti gli extra, come aggiornamenti, bagagli extra e tanto altro.

Il servizio offerto da Flycare

Consultare gli esperti di Flycare è importante quindi in caso di disguidi del genere; infatti, è da sottolineare che il servizio peraltro del tutto gratuito, è anche accurato. Se quindi è stato negato un imbarco e si desidera ottenere il rimborso, basta presentare una richiesta di compensazione alla compagnia aerea, per richiedere il diritto di risarcimento per overbooking inserendo i dati del volo nel form a disposizione nel sito web.

Utilizzando l’apposita modulistica online e gratuita di Flycare, se non ci sono circostanze straordinarie, è possibile richiedere il rimborso del volo annullato in conformità con il regolamento vigente. Flycare, nasce dall’idea di Salvatore Pastore, un avvocato esperto proprio in diritto dei trasporti europeo ed internazionale, che per primo vittima dell’ennesimo ritardo aereo decideva di proporsi sul mercato con un servizio atto ad informare tutti i passeggeri privati dei loro diritti, ed aiutarli ad ottenere uno specifico rimborso sui voli effettuati in ritardo o del tutto annullati.

Il meccanismo su cui si articola l’intermediazione di Flycare è inoltre molto semplice; infatti, il passeggero vittima del disservizio, può compilare la modulistica sia attraverso uno smartphone che un computer fisso o portatile, consentendo alla start-up Flycare di valutare il caso al fine di fargli recuperare quanto dovuto previo la presentazione dei documenti necessari. Il tempo per richiedere il risarcimento può inoltre venire in aiuto, visto che ci sono ben 2 anni a disposizione per gestire la vertenza con la compagnia aerea incriminata. Le spese di istruttoria della pratica sostenute da Flycare saranno risarcite dalla stessa compagnia aerea e quindi il cliente non si vedrà decurtato l’importo spettante.

Per ottimizzare il risultato è sufficiente collegarsi al sito di Flycare all’atto del reclamo, ed inserire i dati del volo riportati sul biglietto, e poi attendere fiduciosi che gli esperti legali preposti, provvedano a sbrigare la relativa pratica di rimborso del volo sia se si tratta di ritardi, di quelli cancellati, di voli in overbooking o anche per recuperare il valore intrinseco del bagaglio smarrito. Infine, se la compagnia aerea si rifiuta di pagare, i legali di Flycare porteranno il caso in tribunale senza alcun costo aggiuntivo.

Be the first to comment on "Come ottenere il rimborso per overbooking"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*