Corsi di formazione online: il futuro dell’istruzione

La conoscenza è fondamentale e formarsi continuamente rappresento uno sviluppo di essa in tutta la carriera lavorativa. Per l’avanzamento e gli scatti di anzianità è spesso necessaria, ma esistono anche coloro che per puro desiderio di conoscenza seguono i corsi. A volte però non tutti possono permettersi fisicamente di seguire dei corsi di qualsiasi tipo, vuoi per un motivo economico, per la distanza o per mancanza di tempo. Ecco che entra in gioco quindi l’e-learning, che tecnicamente significa apprendere tramite collegamento internet. Chi fa e-learning sta dispensando ai propri allievi dei corsi online.

Che tipi di corsi di formazione online esistono

Alcuni corsi di formazione sono sviluppati e proposti da enti come le università telematiche, che si propongono di diffondere le lezioni attraverso podcast video organizzati o tramite dirette televisive in streaming. La scelta di istituire corsi online viene dall’esperienza pratica. I professori spesso rilasciano dispense di corsi per aggiornare le lezioni e fornire allo studente nozioni aggiuntive sulla materia. Con la lezione online tutto viene seguito dal computer, fisicamente stando lontani, dando quindi un’impronta veramente informatica all’ateneo.

Altri tipi di corsi non realizzati dalle università sono quelli di tipo professionali, proposti da organizzazioni come imprese di formazione, esperti o associazioni, volti a conferire un attestato di partecipazione utile in alcuni settori. Questi corsi si affiancano idealmente a quelli regionali e provinciali cui vengono dedicati ogni anno importanti capitoli di spesa. In tutti i casi è evidente la comodità di poterli seguire a orari propri e da casa, senza muoversi fisicamente avendo anzi uno strumento didattico che può essere seguito più volte se non si è capito. Se l’apprendimento ha bisogno di tutorial, può essere questo il futuro dell’istruzione?

Pro e contro dei corsi di formazione online

Ma quali sono i vantaggi e invece gli aspetti negativi dei corsi online? Da una parte è chiaro non ci sono costi di pendolarismo o di trasferta da affrontare. Tutte le lezioni si possono seguire comodamente da casa con una normale connessione ADSL. Grazie alla mobilità poi e alla diffusione dei tablet e degli smartphone è possibile seguire le lezioni da qualunque posto ci si trovi. I mezzi di diffusione online sono notevolmente migliorati. Se si segue uno streaming non è impensabile che il professore disponga di una chat di supporto in contemporanea od organizzi un forum di discussione, un gruppo di lettura o una conversazione allargata sfruttando magari le mail o programmi come Skype e Hangout di Google.

Ci sono però dei contro: alla maggior parte degli insegnanti non piace fare programmi separati per gli studenti online. Preferiscono che al massimo si riprenda la lezione e la si mandi online attraverso il sito dell’organizzazione o YouTube. Un modo di fare passivo, ma che è comprensibile perché rimanda alla loro stessa formazione di insegnanti. Spesso preferiscono il contatto diretto, il colloquio a vista, organizzando il lavoro in modo tradizionale.

Un altro fattore ostativo potrebbe essere quello di non avere la dotazione giusta per realizzare lezioni di alta qualità. Problemi tecnici possono sorgere in un paese ad alto digital divide come il nostro e ciò potrebbe coinvolgere tanto lo studente, quanto il professore. Tuttavia le lezioni online sembrano rappresentare il futuro della formazione e stanno consentendo a generazioni di giovani apprendisti di ampliare le proprie conoscenze, ponendo più solide fondamenta al loro futuro lavorativo.

Be the first to comment on "Corsi di formazione online: il futuro dell’istruzione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*