Crociere 2017: le mete alternative cui pensare

crociere 2017

Andare in viaggio in crociera significa sfidare l’avventura, con un po’ di lusso e relax. La crociera, infatti, oggi si svolge dentro navi grandi come piccole città, in grado di ospitare con il massimo del lusso e del comfort circa 4000 persone, compreso l’equipaggio. Le ultime ammiraglie hanno una lunghezza e una stazza che fanno sembrare il Titanic una barchetta. I ponti, i ristoranti, i casino, le piscine, le spa, le palestre, le aree giochi. Cabine di lusso, bar, solarium. C’è proprio di tutto a bordo e in abbondanza. Una nave della Classe MSC Splendida, in servizio per MSC Crociere offrono un’esperienza unica a bordo: un Teatro The Strand, il Casinl, una discoteca. La cucina internazionale di alta qualità sono ospitati in un gigante che stazza 138.000 tonnellate per 333 metri di lunghezza e 66 di altezza (38 nel ponte). Navi come resort che solcano i mari di tutto il mondo proponendo degli itinerari da favola.

Le mete preferite per le crociere 2017

A meno di un anno dal 2017 si avvicina il periodo delle prime prenotazioni con Costa Crociere ed MSC Crociere ed è forse il caso di fare una panoramica sulle crociere 2017 più interessanti proposte da queste due compagnie e da altre. Ci limitiamo a segnalare le mete, lasciando ai collegamenti esterni il compito di guidarvi nella scelta definitiva.

Il Mediterraneo e l’Italia

Con l’avvento del terrorismo internazionale, in alcune zone prima considerate sicure, può essere una buona idea riscoprire le bellezze del nostro paese, spesso trascurato quando si organizza una crociera a favore di località più esotiche. Eppure l’Italia, con le sue isole e le sue città di mare, è al vertice delle richieste dei turisti stranieri. Gli itinerari variano a seconda della direzione. In genere una crociera mediterranea non si limita a un solo paese, ma nel caso di una crociera italiana, essa può prevedere un grand tour da Roma a Venezia. Questo implica la circumnavigazione dello stivale, con soste in autentiche perle come Napoli, Ischia, Capri, la Sicilia, la Puglia e infine Venezia (Ancona è un porto di partenza, a Venezia si giunge per uno spettacolare attracco).

L’Islanda

Chi ha voglia, modo, tempo e possibilità di visitare un paese lontano non può non considerare l’Islanda, la terra del ghiaccio e del fuoco. Il tour dell’Islanda è da tempo entrato nell’agenda di tanti turisti italiani, attirare dal connubio tra natura selvaggia e scoperta di nuovi luoghi. Una crociera in Islanda significa varcare il Circolo Polare Artico e visitare dunque zone geografiche estremamente fredde, a nord. Però l’Islanda sorprende: grazie alle sue sorgenti calde riesce a fornire un’esperienza di avventura autentica e completa. E ammirare i ghiacci perenni, spesso animati da borbottanti vulcani, non può non colpire.

Le Isole Canarie

Al di là del Mediterraneo, oltre le Colonne d’Ercole, a largo dell’Africa, si trovano le isole Canarie: delle rocce vulcaniche immerse nell’oceano Atlantico, danno tutte le sensazioni che si ricercano in una vacanza a base di mare, vento, sale e sole. Clima mite per eccellenza, con fondali stupendi, le isole dell’arcipelago permettono delle visite guidate verso i vulcani. Le destinazioni top sono Tenerife, Lanzarote, Fuerteventura, Gran Canaria e La Gomera.

Questi sono degli itinerari per le crociere nel 2017, che possono rappresentare una valida alternativa alle solite rotte dei Caraibi, delle Isole Greche e del mar Baltico. Un interessante spunto può anche venire dalle crociere fluviali nelle capitale europee.

Be the first to comment on "Crociere 2017: le mete alternative cui pensare"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*