Il meglio di Google

Google è il colosso dei motori di ricerca ed è in grado di scandagliare oltre 8 miliardi di siti online per cercare le risposte migliori alle nostre domande. Impariamo a sfruttare al meglio le sue potenzialità!
A volte è preferibile qualche risposta in meno piuttosto che centinaia in più! Se stiamo cercando informazioni su un argomento specifico e ci ritroviamo a dover controllare decine di siti differenti prima di individuare quello che fa al caso nostro rischiamo di perdere moltissimo tempo prima di ottenere i risultati che ci eravamo prefissi. Per risparmiarci arrabbiature e fatica, Google mette a nostra disposizione una lunga serie di segni grafici che, inseriti fra le parole che ci interessano, consentono di restringere notevolmente il numero finale di risultati ottenibili. Naturalmente dobbiamo conoscerli e dobbiamo imparare a utilizzarli correttamente. Rispetto alle convenzioni della logica booleana, infatti, Google ha deciso di sostituire gli operatori AND e NOT, con i segni + e -. Solo l’operatore OR è rimasto inalterato e può essere utilizzato, a patto di scriverlo rigorosamente in maiusco-lo, per cercare o l’una o l’altra delle parole fra cui risulta col-locato. Altra possibilità molto importante offerta da Google consiste nel ricercare un’esatta sequenza di termini quando questi risultano collocati fra due doppi apici, rappresentati graficamente dal simbolo “. Un elenco completo dei segni e dei simboli riconosciuti da Google si trova all’interno della Guida Online del servizio.

1 Quando un segno fa la differenza. Supponiamo di voler cercare l’edizione cartacea con copertina rigida del libro I pilastri della terra di Ken Follett. Scrivendo il titolo nella casella di ricerca senza nessuna accortezza otteniamo 496.000 risultati che diventano magicamente 125.000 inserendolo fra due doppi apici.

Schermata 2015-07-15 alle 17.18.14

 

2 Più dati, ovvero meno risultati. Per scremare ulteriormente i risultati ottenuti possiamo decidere di richiedere, come con-dizione necessaria, che le pagine facciano riferimento al libro e non al film. Sfruttando l’operatore booleano AND. scriviamo + libro nella casella di ricerca. Adesso i risultati sono diventati 217
Schermata 2015-07-15 alle 17.19.14
3 Esclusioni necessarie. Esistono varie edizioni di questo libro ma quella che ci interessa è caratterizzata dal fatto di essere nuova e di avere la copertina rigida. Grazie al segno, l’operatore booleano NOT, possiamo chiedere a Google di eliminare quelle usate, economiche e tascabili. Solo 258 risultati: ricerca completata!

Schermata 2015-07-15 alle 17.21.07
4 Funzionalità aggiuntive. Si può restringere qualsiasi tipo di ricerca per intervallo di prezzo, per esempio, oppure individuando solo i contenuti derivanti da specifici siti o aggregatori. Una lista completa dei segni utilizzabili si può trovare all’interno della Guida di Google, a partire dal sito: support.google.com.

Be the first to comment on "Il meglio di Google"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*