Perché andare in vacanza in crociera

Spesso si sente dire che la crociera non piace perché implica fare le file, essere in coda, condividere uno spazio che seppure gigante è in fondo chiuso e che non ci si sceglie la compagnia. Tutto vero, ma che differenza c’è con un villaggio turistico o un albergo affollato? Praticamente nessuna. Al contrario, i vantaggi del viaggio in crociera sono evidenti ed è per questi motivi che molti appassionati del settore decidono di prenotare già oggi, le crociere in programma nel 2018.

Anzitutto le crociere offrono un grande valore al turista, entro un costo limitato. Sette notti in crociera superano raramente le 1000 euro a persona, spesso comprensivi del giorno precedente all’imbarco o del trasferimento in aereo andata e ritorno. Alcune proposte di crociera nel Mediterraneo stanno ben entro i confini dei 500 euro per persona.  Le formule sono poi all inclusive, per cui i servizi fondamentali (riguardanti il trasporto, i bagagli, le assicurazioni, l’organizzazione stessa degli spostamenti) è tutta compresa nel prezzo. Praticamente prenotare una crociera significa dire addio a tutte le problematiche inerenti l’organizzazione stessa del viaggio, dato che la nave si muove e all’interno ha un equipaggio che provvede a tutto.

La crociera poi è una vacanza onnicomprensiva. Non comprende solo gli aspetti organizzativi, che pure inciderebbero sui costi di un’altra tipologia di vacanza. Essa dà modo di visitare più località in tutta sicurezza, offrendo un punto di vista alternativo come quello del mare. La stessa navigazione è un’esperienza che rinfranca e mette pace tra i sensi, offrendo un surplus di relax e avventura che non si trovano facilmente altrove. Le crociere sono organizzate in modo da non lasciare il turista senza far nulla: può trovare cosa fare dalle prime ore dell’alba fino alla note, grazie ai servizi accessori serviti nei vari ponti. Le grosse navi da crociera, di fatto le imbarcazioni più imponenti del mondo, hanno decine di ristorante, sale casino, piscine, parchi acquatici, palestre, aree benessere, aree giochi, club e spazi di conversazione e socializzazione infiniti.

In crociera spesso si mangia bene

Uno dei vanti delle crociere, da sempre reclamizzati nelle brochure e nei siti internet, è la cucina. Le grandi compagnie italiane hanno a bordo una ciurma di cuochi di primo rango. La cucina è internazionale, di alto livello, e viene spesso diretta da chef famosi a livello mondiale. Il servizio è impeccabile e anche l’intrattenimento, nei locali per gli adulti, è di classe. Spesso si esibiscono performer internazionali, cantanti ed artisti che normalmente hanno un calendario di date fisse in luoghi come Las Vegas, New York e Parigi.

L’aspetto che attira maggiormente delle crociere è quello di avere in un unico pacchetto una serie di offerte, che spesso nemmeno si fa in tempo a soddisfare, tanta è la varietà di benefit inclusi. Una crociera può essere rilassante, trascorsa in piscina ad abbronzarsi, oppure ricca di avventura. Senza dimenticare mai un fatto: la navigazione è solo una fase di passaggio. Le mete nelle quali la nave attracca sono città interessanti, che si possono visitare nello spazio di un’intera giornata prima di tornare a bordo. Un ulteriore stimolo a prendere il biglietto e salpare.

(Visited 2 times, 1 visits today)

Be the first to comment on "Perché andare in vacanza in crociera"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*