Il sogno di una piscina riscaldata

riscaldamento piscine

Per molte persone quello di una piscina riscaldata è un vero e proprio sogno, un sogno che può diventare realtà.

Infatti, oggi è possibile acquistare dei sistemi per riscaldare l’acqua della propria piscina, sia che si voglia fare sport anche d’inverno, sia che si voglia semplicemente prolungare il piacere di un bagno in piscina anche quando arriva l’autunno.

Ma come si fa a riscaldare la piscina anche quando arriva la stagione fredda? Esistono diversi sistemi che permettono di ottenere acqua sempre calda, alla temperatura che si desidera, per tutto il periodo dell’anno.

La scelta del sistema migliore dipende dal proprio budget, ma anche dalle esigenze che si hanno.

Sicuramente uno dei metodi più diffusi per ottenere la piscina riscaldata è quello delle pompe di calore, strumenti da installare in relazione alla dimensione della piscina e della quantità di acqua presente.

La pompa di calore per riscaldare la piscina va installata in un locale con ricambio d’aria, in modo che non si surriscaldi, e quindi va lasciata libera su tutti i lati. In generale questa soluzione va bene se è possibile installare la pompa a non più di 7-7,5 metri di distanza dalla piscina, altrimenti il rischio è che la dispersione energetica sia maggiore e quindi che il riscaldamento sia meno efficace.

L’alternativa alla pompa di calore classica è l’installazione di pannelli solari, una soluzione che negli ultimi anni va per la maggiore. I pannelli solari innanzitutto usano, come si sa, l’energia del sole, che è sempre disponibile.

Sono economici perché, a parte l’investimento iniziale per l’acquisto dei pannelli e l’installazione, usano una fonte energetica naturale; possono avere la massima resa ed inoltre è possibile collegarli anche all’impianto del bagno e della cucina, se se ne ha la possibilità. Sono anche un mezzo di riscaldamento della piscina ecologico, rinnovabile, e permettono di avere la piscina calda tutto l’anno con poche ore di sole al giorno. Sono, in sostanza, un buon investimento per riscaldare l’acqua della piscina.

Fra i sistemi per riscaldare la piscina possiamo anche aggiungere gli scambiatori di calore, che sono realizzati sotto forma di tubi in acciaio inox, titanio e che trasportano il calore dal serbatoio alla piscina, e scaldano rapidamente l’acqua. I tubi devono essere esposti in locali asciutti e possono essere sia sopra che sotto il livello dell’acqua. Bisogna fare attenzione a che non gelino perché la loro manutenzione può essere abbastanza costosa.  

Un’altra opzione per il riscaldamento dell’acqua nella piscina è costituita dai riscaldatori elettrici per piscine. Si tratta di strumenti che hanno una certa serie di vantaggi: innanzitutto riscaldano abbastanza rapidamente, usando energia elettrica, inoltre occupano molto meno spazio degli strumenti che abbiamo visto finora. Sono semplici da installare, ma sono adatti solamente se si intende riscaldare saltuariamente l’acqua della piscina, quindi non per un uso continuato.

Infine anche la tradizionale caldaia a gas può riscaldare l’acqua della piscina: può essere alimenta a propano, gasolio o gas naturale e deve essere un modello ad hoc pensato per la piscina, in quanto deve essere costruita con materiali che resistono anche alle intemperie.

 

(Visited 14 times, 1 visits today)

Be the first to comment on "Il sogno di una piscina riscaldata"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi