importare prodotti dalla Cina
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Importare prodotti dalla Cina può rivelarsi un business profittevole, ma deve essere fatto in sicurezza. Chiunque abbia l’intenzione di affacciarsi nell’imprenditoria infatti, e voglia farlo appunto importando in Italia dall’Oriente, deve adottare alcuni accorgimenti necessari per evitare che alcuni intoppi possano causare lo stop delle attività. Con questo presupposto, vediamo insieme come fare per importare prodotti dalla Cina in sicurezza.

Comprare dalla Cina: come farlo senza rischi

Come anticipato, decidendo di importare prodotti dalla Cina per rivenderli nel nostro paese, può far incorrere l’imprenditore in alcuni rischi, alcuni dei quali facilmente evitabili con alcuni accorgimenti. I fattori da valutare per un business in sicurezza quindi, sono i seguenti:

  • Affidabilità dei fornitori prescelti;
  • Qualità dei prodotti che si intende importare:
  • Sdoganamento;
  • Reale commerciabilità sul suolo italiano dei prodotti;

Di seguito analizzeremo ognuna delle quattro voci.

Importare dalla Cina: affidabilità dei fornitori

Quello dell’affidabilità dei fornitori, è un fattore da analizzare molto attentamente, sia che si intenda importare per poi rivendere, che si intenda fare dropshipping. Tali fornitori devono poter essere in grado di fornire le giuste garanzie, tra cui la disponibilità ad intervenire in caso di problematiche sui prodotti. Capire a chi affidarsi può non risultare semplice, ma sicuramente confrontarsi con altri venditori che già importano, può essere di grande aiuto. Sul web tra l’altro, si possono trovare molti forum dove poterlo fare.

Importare dalla Cina: attenzione alla qualità dei prodotti

Può apparire superfluo sottolinearlo, ma anche quello della qualità dei prodotti è un fattore da vagliare con molta attenzione. Un business profittevole è caratterizzato non solamente dal margine di guadagno tra l’acquisto e la successiva rivendita, ma anche dalla fidelizzazione della clientela. Se questa incorrerà in problemi per la bassa qualità del prodotto, sul medio e lungo termine potrebbe compromettersi il business stesso. Con questo presupposto, appare evidente come puntare solamente al ribasso, senza soffermarsi anche sugli standard, quindi sulle certificazioni dei prodotti, possa risultare deleterio.

Come fare per importare dalla Cina: sdoganamento

Quella dello sdoganamento, è una questione sempre spinosa per coloro che decidono di importare prodotti dalla Cina. I controlli sono diventati davvero ferrei, e anche dei piccoli dettagli fuori posto in quelli che sono i documenti di trasporto, può causare il blocco della merce alla dogana, o comunque generare un rallentamento delle consegne che può ricadere a cascata sulla clientela, con conseguenze facilmente intuibili.

In questo frangente, si deve prestare attenzione al fatto che non tutti i prodotti acquistati in Cina possono poi essere importati in Italia e comunque in Europa. Con questo presupposto, è opportuno fare sempre riferimento alla legislazione di riferimento.

Importare dalla Cina: commerciabilità dei prodotti

Non tutto ciò che si acquista in Cina è commercializzabile in Italia, ovvero può risultare d’interesse. La Cina ha usi e costumi suoi che non necessariamente corrispondono ai nostri, quindi prodotti che magari nel loro paese hanno un gran mercato, da noi possono risultare un fallimento sotto l’aspetto delle vendite.

Questo frangente in particolare richiede un’attenta analisi del settore in cui l’imprenditore vuole inserirsi, studiando il suo target di riferimento e cercando di capire se effettivamente quella tipologia di prodotto può risultare d’interesse alla sua clientela. C’è anche un’altra situazione da evitare, ovvero quella che il prodotto può anche essere commercializzabile, ma il mercato in cui si cerca di proporlo è saturo. In questo caso si rischierebbe di entrare nella classica e insana spirale della guerra dei prezzi, non sempre attuabile, soprattutto se alle prime armi.

Hosting wordpress a 1€ Hualma