capelli ricci
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Per le donne che hanno i capelli ricci, tagliarli è veramente un’impresa non tanto facile perchè nella maggior parte dei casi finisce per dare dei risultati del tutto diversi rispetto alle proprie attese.

A molte di voi sarà capitato di andare dal parrucchiere magari con delle idee ben precise e invece quante volte siete uscite dal salone con un taglio che non assomigliava minimamente a quell’idea?

Per voi ricce è fondamentale mettersi nelle mani di un esperto al fine di valorizzare al meglio la vostra capigliatura.

Nella scelta del taglio dei capelli ricci un fattore molto importante da prendere in considerazione è il tipo di capelli, perchè ogni tipo di riccio ha delle caratteristiche diverse: può essere ondulato, crespo, asimmetrico, a effetto molla e via dicendo..

Insomma come visto, le varietà dei capelli ricci sono davvero tante e ognuna dovrà avere il suo taglio particolare. Non si può tagliare allo stesso modo un riccio  a molla o uno ondulato, il risultato sarebbe del tutto diverso e solo per uno di questi tipi sarà adatto. Quindi a tal proposito è d’obbligo affidarsi ad un parrucchiere esperto.

Detto questo ecco i tagli per i capelli ricci:

capelli ricci scalati: il taglio scalato permette di esaltare al massimo il movimento naturale del riccio. Può essere realizzato sia sui capelli corti che lunghi. Per chi vuole tenere a bada il volume della propria capigliatura questa è la giusta soluzione

capelli ricci corti: anche i capelli corti possono essere adatti a chiome ricce. Il caschetto ad esempio è un taglio intramontabile e anche quest’anno infatti viene nuovamente riproposto. Oltretutto si presta bene anche alle chiome più ribelli soprattutto se si gioca con asimmetrie e ciuffi sfilati

la cresta: per le donne che amano un look decisamente aggressivo questo nuovo elemento può rivelarsi davvero strong. Le creste conferiscono molto volume ma l’effetto è strepitoso.

Come proteggere la salute dei capelli

E’ il desiderio di ogni donna avere una chioma perfetta e lucente. Ma l’aspetto esterno della capigliatura così come la struttura interna del capello dipendono da molteplici fattori a cui si deve prestare la massima attenzione.

Ecco qui di seguito alcuni piccoli accorgimenti da prendere in considerazione per proteggere la salute dei capelli:

shampoo: la prima cosa da fare è scegliere uno shampoo apposito per i propri capelli. In commercio ci sono una grande varietà di lozioni e shampoo per capelli ma è necessario scegliere quelli adatti al proprio caso: crespo, sottile, colorato, secco, grasso, e via dicendo… Attenzione però agli ingredienti che compongono lo shampoo. In questo caso è necessario evitare tutti i prodotti che contengono “il sodium laureth sulfate”

Per mantenere sana la chioma è necessario lavarla di frequente. Questo non significa che bisogna lavarla tutti i giorni ma almeno 2 o al massimo 3 volte alla settimana. Inoltre per un buon lavaggio è indispensabile che la temperatura dell’acqua non sia troppo elevata. Non occorre effettuare due lavaggi, ma anche una sola passata può andare bene purchè venga fatto un massaggio intenso del cuoio capelluto. In questo modo tutte le sostanze nutritive penetreranno nel bulbo

asciugatura: per mantenere i capelli sani è necessario altresì mantenere il phon a debita distanza dai capelli di almeno 20 cm. Un consiglio: asciugare sempre dall’alto verso il basso e non viceversa e soprattutto è fondamentale non mantenere fisso il phon per troppo tempo sulla stessa ciocca di capelli

taglio: secondo una recente ricerca è stato appurato che i capelli crescono mediamente 1-2 cm al mese. Quindi a tale proposito è di vitale importanza se non indispensabile tagliare la capigliatura ogni 3 mesi al fine di eliminare le doppie punte.

Hosting wordpress a 1€ Hualma