Nastri adesivi
Hosting wordpress a 1€ Hualma

I nastri adesivi non vengono utilizzati solo per gli imballaggi: sono molteplici, infatti, le applicazioni a cui, questi prodotti, possono essere destinati in ambito industriale e non solo. I nastri adesivi e biadesivi, fustellati o in rotoli, permettono di incollare materiali differenti senza che vi sia la necessità di ricorrere a supporti meccanici. Il settore automotive, quello dell’arredamento (sia per quanto riguarda gli interni che gli esterni) o quello dell’abbigliamento, sono solo alcuni dei numerosi ambiti in cui i nastri adesivi possono essere utilizzati; vale la pena menzionare, tra gli altri, anche la serramentistica, l’industria elettronica, gli etichettifici, la nautica e l’idraulica.

I nastri adesivi 3m

Ovviamente, per poter garantire risultati impeccabili in tutti questi contesti, i nastri adesivi devono offrire prestazioni ottimali, contribuendo a migliorare il processo produttivo e, al tempo stesso, riducendo i costi di produzione. È il caso dei nastri adesivi 3m, che hanno il pregio di conservare l’estetica degli articoli e prevenire eventuali danni che potrebbero essere causati dagli agenti atmosferici o dalla corrosione. Questi nastri trovano spazio nelle arti grafiche e nella cartotecnica, ma sono utilizzati anche dagli allestitori di fiere, nel settore tessile, per la verniciatura e da chi lavora nel campo vetrario.

Carta, pvc e ppl

Il nastro adesivo da imballo è concepito e realizzato in maniera specifica per consentire la chiusura di scatole in cartone. La carta, il pvc e il ppl sono i materiali che vengono utilizzati più di frequente in questo ambito. Per i pacchi più pesanti è consigliabile il ricorso ai nastri adesivi in pvc, che, a onor del vero, sono piuttosto sensibili alle basse temperature; essi, comunque, hanno il vantaggio di non lasciare residui sui vetri, sui mobili o sopra altre superfici lisce. Quando si va alla ricerca di una soluzione più economica, invece, ci si può affidare al nastro adesivo in ppl, che è raccomandato per un uso più frequente. Il nastro adesivo di carta, conosciuto anche con il nome di ecopack, è più facile da smaltire ed è una scelta ecologica.

Il nastro adesivo per gli imballaggi

Il nastro adesivo è un prodotto indispensabile per le attività di stoccaggio nei magazzini e per gli imballaggi. Non tutti i nastri sono uguali: essi si differenziano in base alla loro altezza, al loro spessore, al collante, al tipo di supporto, e così via. La chiusura dell’imballo rappresenta il tipo di utilizzo più frequente, ma non è certo l’unico: a volte i nastri adesivi possono essere adoperati anche per rendere gli imballi più sicuri e per preservare la loro integrità. Accanto alla funzione meccanica, dunque, associano una funzione antieffrazione.

Gli adesivi acrilici

Per gli imballaggi si usano, nella maggior parte delle circostanze, nastri adesivi e nastri biadesivi acrilici. Le loro caratteristiche offrono numerosi vantaggi, a cominciare dalla resistenza allo scivolamento anche a temperature elevate. L’acrilico, inoltre, assicura un’adesione ottimale ai metalli, ai vetri e alle superfici come il PET, oltre a resistere senza problemi ai fattori ambientali e agli agenti atmosferici. Tutti benefici che fanno passare in secondo piano, il livello modesto di adesività immediata. Inoltre, per le superfici non polari l’adesione è più bassa: in questi casi, infatti, conviene puntare sugli adesivi in gomma.

Gli adesivi in gomma

Un nastro adesivo in gomma è perfetto per le applicazioni general purpose. Esso può essere del tipo adesivo a solvente (quando è in gomma naturale) o del tipo adesivo hot melt (quando è in gomma sintetica). I nastri biadesivi e adesivi realizzati con polimeri naturali non lasciano residui sulle superfici e sono molto stabili; quelli realizzati con polimeri sintetici costano poco e sono termoplastici, ma anche sensibili alla luce del sole.

I prodotti 3m

Nel novero dei nastri adesivi attualmente disponibili in commercio, i prodotti 3m si fanno apprezzare per il loro livello tecnologico all’avanguardia: oltre ad assicurare prestazioni ottimali, contribuiscono a migliorare l’estetica e offrono la massima versatilità. Sono utili, ad esempio, per l’assemblaggio industriale, proponendosi come una valida alternativa sia al fissaggio meccanico che alla saldatura. Un nastro adesivo è molto più conveniente di una saldatura perché può essere utilizzato anche su substrati differenti e perché non richiede competenze specifiche. Non solo: esso offre molteplici vantaggi anche in confronto alle viti, le quali essendo esposte alla corrosione, non sono in grado di sostenere sollecitazioni troppo forti e, soprattutto, presuppongono l’esecuzione di fori nel substrato.

Quali adesivi scegliere

I nastri adesivi sono disponibili in formati differenti, e ciò si traduce nella massima flessibilità in termini di progettazione e dal punto di vista della produzione. Anche la gamma di livelli di resistenza è molto ampia, tale da assecondare le esigenze più varie. Con il nastro adesivo non è più necessario realizzare buchi e fori; inoltre le fasi del processo di produzione si riducono, dal momento che il fissaggio e la sigillatura possono avvenire nello stesso momento.

Hosting wordpress a 1€ Hualma