seo ottimizzazione
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Le attività di SEO copywriting ricoprono oggigiorno un ruolo di cruciale importanza per quanto riguarda i contenuti: i testi scritti sul web devono essere utili in termini informativi, preferibilmente a forte impatto emotivo, affinché i lettori ne siano positivamente impressionati, e ben posizionati sui motori di ricerca. Di conseguenza, professionalità ed esperienza nella scrittura dei testi online sono imprescindibili per distinguersi nel mare magnum dei contenuti pubblicati online. Contenuti ottimizzati, ben formattati, unici, originali hanno un posizionamento ottimale nella SERP dei motori di ricerca e risultano appetibili sia per i lettori che per Google.

Come mai il SEO copywriting è così importante?

I servizi SEO copywriting sono indispensabili, in quanto Google e gli altri motori di ricerca si servono di specifici software, denominati spider, il cui scopo prioritario verte sul portare a termine la scansione e l’indicizzazione delle pagine web presenti in rete. I suddetti parametri sono regolati al semplice scopo di migliorare la user experience di chi naviga online. Se quest’ultima risulterà positiva, in quanto i contenuti pubblicati appariranno funzionali, allora anche i motori di ricerca li “apprezzeranno”.

Una scrittura efficace fa quindi le differenze. Se si tratta di scrivere delle schede prodotto per due siti di e-commerce che vendono articoli della categoria informatica ed elettronica, ovviamente quelle ottimizzate a livello SEO, con contenuti ad alto impatto emozionale e ben formattate, appariranno nella prima pagina della SERP di Google. Quindi, venendo più consultate dagli internauti, molto probabilmente genereranno più vendite.

Vi sono poi tutta una serie di regole molto in voga per una strategia SEO che si dimostri foriera di risultati ottimali. Eccone alcune meritevoli di speciale attenzione.

Keyword

Le parole chiave vanno scelte con criterio. Occorre individuale quelle che meglio si adattano ad indentificare quel determinato core business, sempre tenendo conto della realtà territoriale. Ed è qui che bisogna insistere. Ad esempio, sempre tenendo conto dell’obiettivo primario di quella pagina web – un conto è l’aumento delle vendite online, un altro l’incremento del traffico web, un altro l’iscrizione alla newsletter, un altro ancora la compilazione di un form per un preventivo online o per la richiesta di informazioni, il ricordo alle keyword a coda lunga va sempre preso in esame: spesso, gli internauti digitano nelle loro query quattro o cinque parole che inquadrano le richieste loro specifiche. In tal senso, va detto che c’è meno concorrenza e che si riscontra maggiore precisione in ciò che si cerca. Le keyword a coda lunga, pertanto, sono digitate prevalentemente da internauti che nutrono un forte interesse verso una specifica offerta o un determinato articolo. Risultano molto più strategiche della norma in quanto le opportunità di conversione risultano superiori alla norma.

Decisa la parola chiave, questa va poi collocata con intelligenza nel testo. Non bisogna però esagerare, perché Google penalizza la sovra ottimizzazione, in quanto la considera fastidiosa ai fini della lettura. I testi artefatti, pertanto, nel mondo della SEO copywriting è bene accantonarli. Occorre puntare su contenuti impeccabili dal punto di vista semantico. Quindi, la parola chiave va affiancata sempre da sinonimi.

I setting

Altro aspetto decisivo nel mondo dei contenuti sul web sono il title tag e la meta description: il primo deve essere ottimizzato in ottica web. La parola chiave va sempre inserita. La lunghezza media deve aggirarsi tra i 65 e i 70 caratteri. La seconda, spazi inclusi, ha una lunghezza ideale di 160 caratteri, Oltre alla keyword principale, è bene inserire anche le parole chiave correlate.

L’HTML poi gioca un ruolo decisivo in quanto a scrittura del testo in ottica SEO: l’H1 è usato per il titolo principale, l’H2 per i titoli dei paragrafi, l’H3 per i titoli dei sottoparagrafi e via dicendo. Grassetto, corsivo e sottolineato vanno utilizzati per sottolineare le informazioni principali. Nel mondo del web, la lettura veloce è quella a cui prestare molta attenzione. Un internauta, dopo aver digitato una query su Google, approda su una pagina web. Il tempo stimato della lettura veloce è pari a 7 secondi. Se in questo lasso di tempo, ha la sensazione che si trova sul posto giusto e che le informazioni che cerca sono pertinenti alla sua interrogazione di ricerca, allora resterà sul sito internet. In caso contrario, lo abbandonerà e cercherà le informazioni altrove. In quest’ultimo caso, la frequenza di rimbalzo del sito internet aumenterà. Per un sito informativo e per un blog, la cosa è di per sé negativa, perché il lettore si rivolge ad altri siti o blog simili. Nel mondo dell’e-commerce, lo scenario è ancora peggiore, perché si perde un cliente potenziale che magari finirà per acquistare dalla concorrenza.

Altri elementi che fanno la differenza in ottica SEO sono l’inserimento di immagini di qualità, di video in alta definizione, di link interni ed esterni che rimandano a portali autorevoli, sempre di un business che pur non essendo magari lo stesso, deve avere un’affinità con quello di riferimento.

Conclusioni

Content is king. Per ottenere visibilità sul web e un posizionamento su Google e sui motori di ricerca, il contenuto è l’aspetto prioritario di qualsiasi tipologia di servizio di SEO copywriting. Se il testo è scorrevole, interessante, privo di refusi, allora la creatività del copywriter verrà ricambiata dai lettori e dai motori di ricerca.

Hosting wordpress a 1€ Hualma